Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più CONSULTA LA COOKIE POLICY. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. ACCETTO

"A chi mi chiede qualcosa del mio lavoro, posso raccontare la mia passione per il colore, un amore che ha radici lontane, nella mia infanzia in Africa. Donne vestite di colore, di un solo colore, si muovevano nella luce come se scivolassero. Angeli misteriosi di cobalto di rosa di giallo di verde di viola. Me le sono da sempre portate dentro. Sembra incredibile, ma quel cobalto, quel rosa nel sole è stato per me un punto fermo, qualcosa di vivo da cui attingere. Poi la scoperta dell'India: la materia ritrovata, questa organza dolcissima, impalpabile, lucida aria colorata, frammento di nuvola da toccare e usare, il colore puro che diventa sostanza viva, luminosa, si compone e si rincorre, allegra e dolce, si ferma in un punto centrale. Ammicca e non può essere ignorata. Sono i miei arazzi."

Lisa Corti

Nata ad Asmara e vissuta fino a 19 anni in Etiopia, Lisa Corti conserva nella memoria la bellezza della gente africana, l'antica tradizione decorativa e i coloratissimi costumi delle donne. Tali ricordi appartengono naturalmente al suo bagaglio culturale, matrice originaria delle scelte stilistiche e creative del suo lavoro. L'India verrà più tardi.

Dall'Africa in Italia, il matrimonio, la figlia Ida, sono tantissime le esperienze alla base del suo lavoro, come gli abiti di una piccola linea ideata e prodotta in proprio e le molte consulenze per ditte di tessuti e stampati. Il primo viaggio in India è del 1976. Lisa, insieme a Ida, scoprirà qui una realtà incredibilmente diversa e ricca, trovandovi una certa affinità con il mondo etiope, soprattutto nel campo dei tessuti, degli ornamenti e dei colori.

Dopo il primo, vi sarà una lunga serie di appassionati viaggi e soggiorni, alla scoperta dei modi di vita e delle costumanze di villaggi e città nelle diverse regioni indiane. Da allora fino ad oggi Lisa si applicherà in un'approfondita ricerca dell'ampia gamma di tessuti e disegni in vari punti dell'India, trasformando creativamente i suoi disegni, materiali e colori in un numero infinito di oggetti e manufatti destinati al decoro e all'arredo della casa.

Per Lisa Corti gusto e bellezza non sono soltanto obiettivi estetici, ma elementi che entrano pienamente nella vita quotidiana, nell'arredo come nell'abbigliamento, in un incessante gioco di geometrie, elementi della natura, colori intensi, trasparenze e leggerezza. Lisa inventa cose che piacciono a lei, non insegue le mode, ma il senso del colore, della luce e delle forme, in una costante ricerca di equilibri tra antiche culture e contemporaneità occidentale.

login